Pianificare un viaggio a New York

Tutto ciò che c’è da sapere per organizzare un viaggio a New York

La Grande Mela, la città più iconica del mondo: New York! Vogliamo darvi la nostra diretta esperienza affinché possiate decidere di visitare i luoghi e le attrazioni più iconici, ma godendovi anche qualche chicca più nascosta, per poter assaporare la città dalle mille luci in tutte le sue sfaccettature. Considerate questa come la guida ufficiale per viaggiare a New York!

Partiamo da un concetto fondamentale: New York è sempre una buona scelta. Anche se pensate che non faccia per voi, credetemi, New York ha qualcosa di magico che porterà anche i più scettici ad amarla. Organizzare un viaggio come quello per New York però non è da sottovalutare: ci sono diversi aspetti da analizzare pre-partenza, sia per poter risparmiare ma anche per non arrivare impreparati, quindi voglio prima di tutto consigliarvi ciò che c’è da organizzare prima di partire.

Tutto ciò che c’è da fare prima di partire per New York

Una cosa che abbiamo imparato viaggiando è che più si è preparati prima di partire, meno stress ci sarà durante il viaggio.

E ho imparato che è questo, più di tutto, che fa la differenza!

Immaginate la scena: arrivate in aeroporto, stanchi per le mille ore di volo, con il jet lag che inizia a farsi sentire, dovete ancora superare i controlli e cercare un modo per arrivare all’hotel per poter appoggiare i bagagli il prima possibile. Che stress! Con i nostri consigli però, vi godrete anche la passeggiata per uscire fuori dall’aeroporto!

Ecco cosa dovete fare per organizzare un viaggio a New York

  • Avere un passaporto in corso di validità. Attenzione: la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.
  • Compilare l’ESTA: forse non tutti sanno che l’ESTA in realtà non è un visto (il visto non serve per visitare New York), ma è una autorizzazione di viaggio, concessa a tutti coloro che lo sfruttano per viaggiare a New York per turismo o per lavoro sotto i 90 giorni.
  • Attivare la vostra carta di credito per l’estero: è importante partire con carte di credito accettate in America (Visa e MasterCard sono i circuiti migliori), conoscere il pin della carta di credito (ve lo dico per esperienza…), comunicare alla vostra Banca il periodo del viaggio affinché non blocchino transazioni provenienti da New York, ed essere certi di avere un buon massimale che copra le vostre spese (io consiglio un plafond di $3000 per stare sul sicuro).
  • Avere dei dollari cash: andate in banca e fatevi cambiare qualche centinaio di Euro in Dollari prima di partire. Fate questo passaggio due o tre settimane prima di partire, perché la banca potrebbe impiegare del tempo a fornire i dollari! Non c’è bisogno di chissà quale cifra, in più quando sarete a New York potrete prelevare comodamente ovunque.
  • Attivare una assicurazione medica: l’America ha un sistema sanitario veramente molto costoso. Con un’assicurazione medica sarete sereni e non avrete problemi di alcun genere. Verificate sempre le condizioni dell’assicurazione, e, soprattutto per luoghi come l’America, assicuratevi di avere dei massimali alti. Per una Tac possono volerci fino a $5000, direi che vale la pena spendere qualche euro in più per stare sul sicuro, no? 🙂 Se volete un aiuto a scegliere un’assicurazione, noi attualmente abbiamo stipulato una assicurazione multiviaggio con Columbus Assicurazioni, ma ce ne sono davvero tante tra cui scegliere.

Dove alloggiare a New York

C’è chi dice che non puoi viaggiare a New York se non sei ricco: niente di più falso! Si possono trovare ottimi alloggi anche a Manhattan, e ve lo diciamo noi che ci abbiamo soggiornato ad agosto, quindi nella stagione coi costi più alti! Ahimé spesso siamo costretti a viaggiare in alta stagione, e per quanto i guru dei viaggi ci possano consigliare di viaggiare a New York a marzo per spendere meno purtroppo non sempre è possibile. Questo non deve spaventarvi! 🙂 Siamo qui per dirvi che si può fare senza spendere un capitale, ma bisogna essere consapevoli che ci vuole un po’ di impegno. Pronti? Cominciamo!

Cominciate a cercare il vostro alloggio dai 5 ai 6 mesi prima della vostra effettiva partenza

Specie se volete viaggiare in alta stagione, questo è un consiglio fondamentale che cambierà il prezzo di centinaia di dollari.

Io consiglio di prenotare tramite Booking: è un sito affidabile, veloce e sicuro, e soprattutto consente di prenotare gratuitamente il vostro soggiorno (attivate il filtro di cancellazione gratuita).

Inoltre, più soggiorni fate con Booking, più Booking vi ricompensa! Il programma fedeltà Genius infatti ha dei grandi vantaggi. Per esempio, con il livello Genius 2, a cui si può arrivare prenotando 5 strutture in 2 anni, Booking offre dal 10 al 15% di sconto su ogni pernottamento! Inoltre spesso vi permetterà di avere la colazione gratuita inclusa nel prezzo.

Noi abbiamo soggiornato a Manhattan, quindi in pieno centro, al Fairfield Inn & Suites By Marriott New York per 15 notti pagando meno di 150€ a notte, approfittando dello sconto del 15% con la colazione inclusa. E l’hotel era veramente bello, con una ricca colazione e letteralmente a 2 minuti a piedi di Times Square. Lo stesso hotel due mesi prima della partenza ha alzato i prezzi alle stelle, e noi non saremmo assolutamente stati in grado di permettercelo.

Ora, non vi sto dicendo che questa sia la soluzione più economica, perché non lo è. Ci sono soggiorni molto più economici, magari leggermente più distanti o meno lussuosi, ma per noi era la luna di miele, e abbiamo deciso di essere più comodi possibile. 🙂

Detto questo, per trovare gli alloggi più economici, dovete innanzitutto conoscere i distretti:

  • Manhattan: il quartiere per eccellenza, quello più costoso ma anche quello più comodo, qui troverete gli eventi e le attrazioni principali. La maggior parte delle persone soggiorna qui, quindi ricordate anche che è in assoluto il distretto più affollato.
  • Queens: questo distretto si trova su Long Island, è quindi molto più economico di Manhattan, e la sua posizione dista circa 1 ora di metro da Times Square.
  • Brooklyn: valida alternativa a Manhattan, esattamente come il Queens vi offre alloggi economici a una posizione strategica. Dista circa 40 minuti di metro da Times Square.
  • Bronx: distretto altrettanto valido, a livello di distanza siamo a 50 minuti di metro da Times Square.
  • Staten Island: il distretto più lontano da New York, Staten Island infatti spesso viene inclusa nei luoghi da vedere durante la visita a New York, ma non è il posto migliore dove alloggiare in termini di tempo.

Per avere una posizione strategica non c’è niente di meglio del distretto di Manhattan, noi in particolare abbiamo soggiornato a Midtown, nel cuore pulsante di New York. A livello di posizione non c’è davvero di meglio, ma anche i quartieri vicini a Midtown sono perfetti: in particolare noi ci siamo innamorati di Hudson Yards, un nuovo quartiere, pulito, calmo e sereno in mezzo allo scompiglio di New York. L’altro magnifico quartiere è l’Upper West Side, attaccato a Central Park, quartiere meraviglioso e turistico al tempo stesso. Consiglio anche Chelsea, Chinatown, Wall Street e anche Little Italy, quest’ultima se non si ha grande dimistichezza con l’inglese è perfetta per iniziare a esplorare New York in quanto è piena di italiani.

Indipendentemente dal quartiere, il distretto di Manhattan sarà sempre la scelta migliore per la posizione, ma se 40/50 minuti di metro al giorno non vi spaventano, prendete tranquillamente in considerazione il Queens e Brooklyn. Per livello di sicurezza invece sconsiglio i soggiorni nel Bronx, dove c’è il più alto tasso di criminalità.

Ed ecco un concetto importante: se anche solo state pensando di viaggiare a New York la prossima estate, e magari non avete ancora nemmeno prenotato il volo, prenotate già l’alloggio! Se partite preparati la spesa si ridurrà di tantissimo!

Pass di New York: quale scegliere?

Volete visitare più attrazioni possibili ma non avete migliaia di dollari a disposizione? Ecco che entra in gioco il Pass per New York, che vi permetterà una selezione di attrazioni ad un prezzo molto ragionevole.

Sentirete pareri discordanti sui Pass di New York, perché molti vi diranno che non ne vale la pena, ma tutto dipende da quanto decidete di stare e da cosa volete fare. Se la vostra intenzione è quella di vivervi New York a 360 gradi, allora uno di questi pass fa sicuramente al caso vostro.

Non dipende dal tempo in cui state a New York – a meno che non stiate solo per un weekend – ma da quanto tempo volete dedicare all’esplorazione delle attività della Grande Mela.

Per noi i pass più famosi e importanti sono:

Noi in particolare abbiamo scelto il New York Pass per l’esplorazione della città, e ci sentiamo di consigliarvelo al 100%. Ci sono davvero tante attrattive e si va a risparmiare davvero tanto sui prezzi singoli dei biglietti.

Vi voglio riportare qui le attrazioni più emozionanti che abbiamo fatto per darvi un’idea di cosa vi aspetta prenotando in anticipo il pass, e a fianco riporto anche l’attuale prezzo (2023) del singolo biglietto per ognuno di questi eventi:

  • Osservatorio dell’Empire State Building – $51
  • Visita al museo di storia naturale (quello del film di “Una notte al Museo”!) – $28
  • Crociera attorno all’isola di Manhattan – circa $20
  • Osservatorio Top Of The Rock – $43
  • Visita all’Intrepid Museum – $36
  • Tour guidato del Rockfeller Center – circa $26
  • Osservatorio One World Observatory – $48
  • Osservatorio The Edge – $50
  • Madam Tussauds – $50
  • Traghetto per Ellis Island – circa $28

Qui vi ho elencato le più belle attrattive che abbiamo fatto per merito di questo pass. Tra quelli da elencare c’è anche il noleggio bici in diverse zone, tra cui Central Park. Io ho scelto di non elencarlo volutamente, perché anche se per noi è stato molto bello, quello che non viene detto di Central Park è che è come stare costantemente su una collina! Ci sono salite in continuazione, quindi se non siete allenati vi consiglio i monopattini o le bici elettriche, molto più comodi e vi permettono di vedere molto più il parco rispetto che le bici normali!

Inoltre ad oggi questo pass include al suo interno anche dei biglietti per vedere una partita di baseball degli Yankees, un’attrattiva che noi abbiamo pagato a parte e che vi stra-consigliamo, in quanto è uno dei ricordi più “americani” che abbiamo. Se volete immergervi nella cultura, andate allo Yankee Stadium! Comprate una birra e un hot-dog e guardate la partita anche se non conoscete il baseball, la platea e lo spettacolo faranno il resto!

Anche il Sightseeing Pass è sicuramente molto valido e differisce solo di alcune attrazioni. Vi consigliamo di scegliere in base ai vostri gusti!

In ogni caso cercate di prenotare il vostro pass subito dopo che avete prenotato il volo. Il pass offre sconti molto alti se la prenotazione avviene con molto anticipo. Ulteriore tip: se vi iscrivete alla newsletter potrete ricevere uno sconto del 10% sull’ordine dei vostri pass!

Affrontare il clima di New York: consigli per la tua valigia

Estate

Come già detto, noi abbiamo scelto di viaggiare a New York a fine luglio e siamo tornati a metà agosto, ergo abbiamo affrontato il periodo più caldo. E sì, non mentirò, faceva caldo!

Ma, in tutta franchezza, niente di insopportabile.

Sappiamo tutti benissimo che viaggiare a New York nei mesi di luglio e agosto in paesi come il nostro significa avere caldo, è un dato di fatto, ma questo non significa che non ci godremo il viaggio o che sarà una disfatta, tutt’altro. Vogliamo però lasciarvi 4 preziosi consigli che vi salveranno dal caldo di New York:

  • Prepara la valigia con vestiti di cotone e lino: sono la svolta. Ti impediscono di sudare come una pozzanghera e ti offrono una comodità unica. Non sottovalutare questo aspetto!
  • Scegli scarpe comode e traspiranti, le consiglio più dei sandali, perché nonostante le scarpe siano chiuse e diano l’idea di caldo, se scegli le scarpe giuste non avrai problemi ai piedi. In più considera che New York è una città molto sporca, e se giri un giorno in sandali ti assicuro che la sera avrai piedi di un colore diverso!
  • Evita di stare sotto al sole nei momenti più caldi: in particolare l’orario che va dalle 15 alle 17 è il più temuto, meglio preferire delle attrazioni al fresco, e non farai fatica a trovarne a New York!
  • Bubble Tea, Iced Coffee, Lemonade… Fai una pausa con una bevanda rinfrescante ogni pomeriggio. Troverai queste bevande ovunque in centro a Manhattan, ma qualora te la vedessi brutta, passa da WholeFoods o da Starbucks! Posso garantire per esperienza che passeggiare fra le strade di New York con una bevanda rinfrescante cambia totalmente la percezione del caldo – ti suggerisco una passeggiata nella High Line con un Bubble Tea comprato direttamente lì. Per noi, per quanto semplice, è stata una delle esperienze più rilassanti e belle a New York.

Inverno

Presto partiremo per viaggiare a New York a dicembre, nuovamente alta stagione, ma invece che caldo insopportabile sperimenteremo il freddo congelante della Grande Mela! Ci siamo informati più possibile e non appena ci saremo stati saremo ben lieti di aggiornarvi con qualche consiglio, ma ecco cosa abbiamo scoperto fino ad ora.

  • Se abbiamo consigliato lino o cotone per l’estate, per l’inverno andiamo di lana. Lana vera, quella seria! Ci saranno temperature sotto lo zero e in generale non si alzeranno mai sopra ai 10°, quindi vogliamo partire pronti. 🙂
  • Stivali, guanti, cappello, sciarpa: tutto l’armamentario senza escludere nulla. Siamo sempre in tempo a toglierceli qualora ci trovassimo in punti più caldi.
  • Creme idratanti e il santo burrocacao. Il nostro freddo non è comparabile a quello di New York, potrebbe avere effetti sulla pelle importanti.

Questi sono tutti i nostri consigli su come pianificare un viaggio a New York per arrivare lì ben preparati. Accettiamo, se volete, vostri consigli e suggerimenti tramite i commenti qui sotto, e se possiamo esservi stati di aiuto fatecelo sapere! 🙂 Siamo sempre ben lieti di rispondere a tutti.

Buon viaggio!

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2023 - Viaggiando con Gusto | Cookie policy | Termini e condizioni | Scrivici |

Viaggiando con gusto